730

Agevolazioni fiscali per spese relative a servizi di assistenza domiciliare

Riportiamo di seguito le opportunità per ottenere qualche sgravio in sede di denuncia annuale dei redditi sulle spese di assistenza domiciliare specifica. Il legislatore ha previsto agevolazioni per le spese di prestazioni rese da personale in possesso della qualifica professionale di addetti all’assistenza di base o di operatore tecnico assistenziale esclusivamente dedicato all’assistenza diretta alla persona. Questa tipologia di spese gode di un trattamento diverso a seconda se sono rivolte ad una persona con handicap oppure no. Nel secondo caso le spese possono essere solo detratte in regime del 19% degli oneri sostenuti.
Nel caso invece che riguardano persone con disabilità, possono essere dedotte al 100% dal reddito, non solo del diretto interessato o dei coniugi che ce l’hanno a carico fiscale, ma anche dei familiari civilmente obbligati.
Rispetto al concetto di persone con handicap, l’Agenzia delle Entrate precisa che sono tali sia i soggetti che hanno ottenuto il riconoscimento dalla Commissione medica della Azienda USL prevista dall’art. 4 della Legge 104/1992, sia coloro che sono stati ritenuti invalidi da altre commissioni mediche pubbliche incaricate ai fini del riconoscimento dell’invalidità civile, di lavoro, di guerra.
Per accedere alla detrazione o alla deduzione delle spese di assistenza specifica è necessario disporre delle relative fatture ricevute o quietanze di pagamento dove sia evidenziata la prestazione svolta.